logo Dove iniziare Linguaggi Aiuto Blog
Home Dove iniziare Linguaggi Aiuto e Supporto Info e Blog

Come scrivere un articolo per un blog in 8 semplici passaggi

30 lug 2023

Come scrivere un articolo per un blog in 8 semplici passaggi

Avere un blog ti consente di esprimere la tua creatività, condividere le tue passioni e connetterti con persone di tutto il mondo. Può permetterti di raggiungere nuovi visitatori e aumentare la tua community. Insomma, se hai deciso di creare un blog di successo, sicuramente vorrai creare dei contenuti vincenti.

Ma come? Come puoi creare un articolo coinvolgente e di successo? In questo articolo, scopriamo come scrivere un articolo per un blog in 8 semplici passaggi.

1. Trovare l'argomento giusto

Il primo passo per scrivere articoli blog di successo è trovare l'argomento giusto. È una delle principali difficoltà che si devono affrontare, soprattutto all'inizio.

Se non sai da dove partire, ti consiglio di dare un'occhiata alla lista delle migliori idee per il tuo blog. Puoi prendere spunto per trovare idee interessanti.

Inoltre, un buon punto di partenza per trovare argomenti interessanti per un articolo blog è esplorare le tendenze del settore di cui parli. Rimanere aggiornato sulle ultime novità e i temi di tendenza ti aiuterà a creare contenuti attuali e ricercati

Trovare l'argomento giusto

Puoi utilizzare strumenti come SemrushUbersuggest per trovare delle parole chiave adatte (ovvero quelle parole che racchiudono il significato dell'articolo). Ricorda che una buona parola chiave deve:

  • Avere un traffico abbastanza elevato: se scrivi un articolo blog riguardo ad un argomento non molto cercato, è difficile raggiungere un buon pubblico. Cerca di trovare parole chiave con un traffico di almeno 100 ricerche al mese.
  • Permettere di posizionarsi facilmente: immagina che una ricerca abbia già 10.000 articoli. Scrivere un articolo blog proprio su quell'argomento potrebbe posizionarti molto in basso nella ricerca. Invece, una parola chiave con un posizionamento facile, senza troppa concorrenza, ti permette di essere tra i primi risultati abbastanza facilmente.

2. Creare un titolo accattivante

I titoli sono il primo elemento che gli utenti notano quando cercano contenuti su Internet. Un titolo convincente può suscitare immediatamente interesse e incuriosire il lettore, spingendolo a cliccare sul link per saperne di più. 

Come creare un titolo accattivante

Ma cosa rende un titolo accattivante? Ci sono diversi aspetti da controllare per creare un titolo ad effetto, che catturi il lettore verso il tuo articolo blog.

Si breve e diretto

È importante creare titoli brevi: la maggior parte delle persone vuole trovare una risposta velocemente, oppure vuole leggere soltanto gli articoli che li colpiscono da subito. Per questo motivo, ti consiglio di creare un titolo di massimo 60 caratteri. Puoi utilizzare lo strumento online Capitalize My Title per controllare che il titolo si veda correttamente su Google.

Inoltre, ti consiglio di utilizzare il "tu" all'interno dei tuoi titoli. Controlla tu stesso:

  1. "Strategie migliori per il proprio sito web".
  2. "Strategie migliori per il tuo sito web".

Qual è il titolo più accattivante? Ovviamente il secondo.

Utilizza il potere dei numeri

La maggior parte degli articoli blog, forse l'avrai notato, contengono dei numeri. Prendiamo, ad esempio, alcuni titoli dei nostri ultimi articoli:

  1. Affiliate marketing: 19 migliori siti web per guadagnare nel 2023
  2. 6 Migliori Contenuti Per il Tuo Sito Web: lista completa
  3. 11 Consigli per Scegliere un Dominio Efficace

Infatti, i numeri sono molto più accattivanti del semplice testo. Le persone sono più propense a leggere questi tipi di articoli blog. 

Utilizza elementi emotivi

Un titolo, per essere davvero efficace, deve anche suscitare curiosità nel lettore. Un titolo emotivo cattura l'attenzione del pubblico e invita gli utenti a fare click sul tuo articolo. Un esempio di questo tipo è Le password che usi sono davvero al sicuro?, titolo di un articolo di Biadets.

Inoltre, puoi utilizzare elementi che risolvono un problema del lettore. Di solito, questi tipi di titoli iniziano con: "Come" + obbiettivo dell'articolo blog.

3. Impostare una buona introduzione

Immagina: un lettore clicca sul tuo articolo blog, magari grazie ad un titolo accattivante. Ora, si trova all'interno del post. Il tuo obbiettivo è quello di farlo rimanere il più possibile. Come? Semplice, con un buon contenuto.

E il primo elemento di tutti gli articoli blog è sempre l'introduzione.

La mia strategia si basa su tre punti chiave: evidenziare un problema, spiegare la soluzione e introdurre al contenuto dell'articolo. Vediamo in dettaglio ogni parte:

  • Evidenziare un problema: tutti gli articoli blog affrontano sempre un problema. Ad esempio: un articolo che si intitola "Guadagnare con il proprio blog personale" risponde alla domanda Ma come posso guadagnare con un blog? Così facendo, evidenzi al lettore un problema che può essere risolto (e lo inciti a continuare a leggere).
  • Spiegare la soluzione: puoi spiegare brevemente qual è la soluzione al problema trattata nell'articolo blog. Prendendo l'esempio di prima, potresti scrivere "Ci sono diversi modi che puoi utilizzare per guadagnare con il tuo blog, ma i migliori...".
  • Introdurre al contenuto dell'articolo: le persone devono sapere se sono nel posto giusto. Introdurre all'argomento che tratterai è sicuramente d'aiuto. Potresti scrivere questa parte in modo diretto (ad esempio: "Scopri quali sono i 10 modi migliori per...") o in modo indiretto (ad esempio: "In questo articolo, parleremo dei 10 modi migliori per...").

Ricorda: l'introduzione è il biglietto da visita del tuo articolo blog. Deve essere accattivante e deve colpire il lettore per incitarlo a leggere per intero l'articolo.

4. Scrivere un contenuto efficace

Bene, finalmente siamo arrivati al contenuto del nostro articolo blog. E qui arriva la parte che può sembrare più difficile. Ma non preoccuparti: vediamo insieme qualche dritta che può aiutarti.

Scrivere un contenuto efficace

Scegli il linguaggio del tuo articolo

Ci sono articoli blog che utilizzano un linguaggio formale e distaccato dal pubblico. Questo approccio è sicuramente più professionale, ma che consiglio soltanto in siti web che offrono servizi a pagamento, come consulenze e coaching.

Poi, ci sono altri articoli blog che utilizzano un linguaggio informale e che cercano di legarsi di più con il pubblico. Questo approccio, a mio avviso, è adatto per la maggior parte dei blog. Il lettore si può immedesimare più facilmente e la lettura risulta più facile.

Scrivi semplice e in italiano

Sembra banale, ma spesso negli articoli blog si trovano errori di ogni genere. Uno o due errori potrebbero non dare fastidio, ma se sono troppi la lettura diventa più difficile. Inoltre, il sito web potrebbe perdere la fiducia dei tuoi lettori.

Per questo motivo, fai sempre attenzione a ciò che scrivi. Ricontrolla eventuali errori grammaticali o frasi che sono poco leggibili. Ricorda di utilizzare sempre frasi semplici e brevi.

Usa degli stili leggibili

Su internet puoi trovare il corsivo, il grassetto, il sottolineato e così via. Tuttavia, utilizzare degli stili leggibili all'interno del tuo testo ha diversi vantaggi: ad esempio, lo rende più ordinato e facile da leggere.

Per questo motivo, è meglio preferire il grassetto e il corsivo per evidenziare delle parole importanti. Non usare stili come il sottolineato, perché rendono troppo evidente il testo e il testo può confondersi con un link.

Dividi il contenuto in paragrafi 

I paragrafi permettono di suddividere un articolo blog in diverse sottocategorie. Questo facilita la lettura e rende il contenuto più leggibile.

Ci sono diversi titoli e sottotitoli che puoi utilizzare. In HTML sono H1, H2 e H3. Puoi dare un'occhiata nel corso HTML alla lezione I titoli e i paragrafi per approfondire.

Ma come possiamo utilizzarlo? Vediamo insieme:

  • H1 è, a tutti gli effetti, il titolo degli articoli blog. È sicuramente il più importante, e deve essere deciso con precisione. Abbiamo già parlato di come sceglierlo qui sopra.
  • H2 è il titolo di un paragrafo. Servono per suddividere l'articolo blog in diverse sezioni, ognuna delle quali parla di una parte specifica dell'argomento trattato. Questo titoli possono essere utili al lettore, in quanto gli permettono di avere in chiaro lo schema dell'articolo blog. Inoltre, possono trovare subito la parte che gli interessa maggiormente.
  • H3 è un titolo di un sotto-paragrafo. Se all'interno di un paragrafo ci sono alcune parti distinte, allora possiamo dividerle tramite gli H3.

Crea contenuto originale 

È una regola base, ma per scrivere un articolo per un blog non si può copiare. Ci sono diverse ragioni per cui non farlo:

  • Danneggiamento nei risultati di ricerca: i motori di ricerca favoriscono il contenuto originale e di alta qualità. Creare contenuti unici ti aiuta a posizionarti meglio nelle ricerche e ad attrarre più lettori.
  • Credibilità: copiare da altri blog può far sembrare i tuoi articoli poco professionali e affidabili. La credibilità è fondamentale per ottenere e mantenere un pubblico fedele.
  • Copyright: copiare contenuti da altri blog senza permesso è una violazione del copyright, e può portare a conseguenze legali.

5. Utilizzare le CTA

Una Call To Action (CTA) è un invito al pubblico a compiere un'azione. Questa azione può essere di qualsiasi tipo, come cliccare un link, iscriversi a una newsletter, acquistare un prodotto, compilare un modulo o condividere il contenuto sui social media.

Ad esempio, una CTA potrebbe essere: "Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!".

Utilizzare le Call To Action

Le CTA possono essere posizionate sia alla fine che all'interno di un articolo blog. Tuttavia, inserire la Call To Action all'interno del contenuto potrebbe aumentare la probabilità che le persone la notino, poiché sono maggiormente concentrate durante la lettura.

Ecco alcuni consigli su come scrivere CTA che potrebbero tornarti utili:

  • Sii chiaro ed esplicito: la Call To Call dovrebbe essere chiara e indicare esattamente l'azione che vuoi che il visitatore compia. Evita ambiguità o linguaggio generico. Ad esempio, invece di "Clicca qui", potresti scrivere "Scarica la guida gratuita".
  • Rendi visibile la CTA: assicurati che la CTA sia ben visibile e si distingua del testo e dei contenuti. Puoi utilizzare colori accesi o pulsanti ben evidenziati.
  • Sii coerente con il contesto: la CTA dovrebbe essere rilevante e coerente con il contenuto della pagina. Non dev'essere fuori posto o disconnessa dal resto del testo.
  • Usa verbi d'azione: I verbi d'azione spingono le persone all'azione. Usa parole come "Acquista", "Iscriviti", "Scarica", "Partecipa", e così via.

6. Inserire elementi visivi

Gli elementi visivi, in un articolo blog, sono tutti quegli elementi che contribuiscono ad arricchire l'aspetto visivo del contenuto. Possono essere di diverso tipo, come immagini, infografiche, grafici e tabelle, GIF e animazioni, video, citazioni e tante altre.

Inserire elementi visivi

Perché sono importanti

Gli elementi visivi sono molto importanti all'interno degli articoli blog. Vediamo i 3 motivi principali.

Per prima cosa, attirano l'attenzione: un articolo con immagini ed elementi accattivanti cattura l'attenzione dei lettori. In un mare di contenuti online, questo può fare la differenza.

Inoltre, migliorano la comprensione: le immagini, i grafici e gli altri contenuti visivi possono aiutare a spiegare concetti complessi in modo più chiaro e comprensibile. La maggior parte delle persone capiscono meglio attraverso elementi visivi; quindi, possono essere di grande aiuto.

Infine, migliorano l'esperienza del lettore: gli elementi visivi spezzano il testo e rendono la lettura più scorrevole e piacevole.

Consigli utili per i contenuti visivi negli articoli blog

Come abbiamo visto, immagini e altri elementi visivi sono molto importanti. Tuttavia, sono davvero efficaci solo se sono scelti nel modo corretto. Ecco alcuni punti chiave che ti consiglio di seguire:

  • Inserisci soltanto immagini (ed altri elementi) correlati al contenuto. Sembra banale, ma capita di vedere alcuni articoli dove le immagini non sono collegate al contesto. È importante evitarlo, perché il lettore sarà soltanto distratto e potrebbe perdere l'attenzione verso l'articolo.
  • Carica immagini di piccole dimensioni. Tutti odiamo le pagine che non si caricano. Una delle cause principali sono le immagini, che vengono caricare con dimensioni troppo grandi. Rimani sempre sotto i 200KB per essere sicuro di non rallentare la pagina. Puoi usare strumenti come ResizePixel per ridurre la dimensione.
  • Rinomina le immagini con un nome intuitivo. Questo può aiutarti ad organizzarle meglio all'interno delle cartelle, eventualmente per sistemarle in seguito.

Dove trovare le immagini e i video gratis

Alcuni siti web producono le immagini da sé. Questo per evitare di violare il copyright dei proprietari di altre immagini. Tuttavia, può essere difficile procurarsele e, comunque, è necessario più tempo. 

Invece, le immagini e i video si possono anche trovare online gratuitamente, senza copyright. Gli strumenti più famosi sono UnsplashPexels, da cui puoi scaricare le immagini. Per i video, potresti utilizzare Mixkit.

7. Utilizzare i link

I link all'interno di un articolo di blog sono strumenti essenziali per migliorare l'esperienza di lettura e arricchire il contenuto. 

Utilizzare i link

Nello scrivere un articolo per un blog, dovresti tenere in considerazione di inserire link ad altri articoli. Così facendo, è possibile fornire ai lettori ulteriori informazioni, approfondimenti e risorse correlate.

L'utilizzo dei link permette, spesso, di mantenere il lettore all'interno del proprio sito web, aumentando il tempo trascorso.

Considera però che i link possono essere un'arma a doppio taglio: se usati troppo, potrebbero penalizzarti nella posizione dei risultati di ricerca Google. Quindi, non farne un uso eccessivo!

8. Ottimizzare il SEO dell'articolo

Il SEO è un punteggio molto importante: decide la posizione del tuo articolo nei risultati di ricerca. Quindi, se vuoi che i tuoi sforzi nella scrittura del tuo articolo non vengano sprecati, è importante ottimizzare il SEO dell'articolo. Vediamo gli elementi importanti da tenere in considerazione.

Ottimizzare il SEO

Le parole chiave

Uno degli elementi più importanti sono le parole chiave (di cui abbiamo parlato nel primo paragrafo). Google le utilizza per controllare se il contenuto è veramente correlato al titolo. Ma come? Semplicemente contando quante volte vengono utilizzate.

Per questo motivo, dovresti inserire le parole chiave spesso all'interno dell'articolo blog. Personalmente, ti consiglio di inserirle:

  • All'interno del titolo e, se possibile, almeno in un sottotitolo.
  • All'interno del testo alternativo di un'immagine (ovvero l'attributo alt delle immagini).
  • All'interno dell'introduzione dell'articolo blog.
  • Più volte all'interno del contenuto, e almeno una volta in grassetto.

Tuttavia, le parole chiave non devono essere usate troppo. Dovresti mantenere una percentuale del 3% rispetto all'intero contenuto. Puoi controllare di non superare questo limite usando uno strumento come Conta caratteri: basta copiare il tuo articolo e controllare la percentuale nella sezione "Parole chiave".

Utilizza un buon URL

Anche se non è proprio sicuro, l'URL potrebbe influire sul punteggio SEO. Ci sono dei consigli che puoi seguire. Per prima cosa, dopo che hai scritto un articolo per un blog, dovresti creare un URL che contiene la parola chiave del contenuto. Inoltre, non utilizzare i "trattini bassi", ma i trattini normali. Infine, ricorda di creare URL brevi, che Google preferisce rispetto a quelli lunghi.

Ad esempio, un articolo che si intitola "Strategie di marketing: le 10 migliori da utilizzare" potrebbe avere un URL come questo: example.com/blog/migliori-strategie-marketing/. Questo perché le parole chiave sono strategie, marketing e migliore. Il resto (ovvero 10 utilizzare) non è importante.

Scrivi una buona meta description

La meta description è il contenuto che viene visualizzato sotto i titoli nei risultati di ricerca Google. Generalmente, contiene un breve riassunto di ciò che si parlerà nell'articolo.

Cosa è la meta description

La meta description è importante, perché spiega ai lettori di cosa tratta l'articolo, invitandoli a cliccare, e influenza il punteggio SEO. Proprio per quest'ultimo motivo, è necessario ottimizzare anche la meta description, inserendo le parole chiave dell'articolo blog.

Inserisci link interni

I link, di cui abbiamo parlato prima, sono molto importanti. I link interni sono quei link che rimandano ad un'altra pagina dello stesso blog.

Più link interni ha un articolo, meglio è (ovviamente, con moderazione). Quindi, se nel contesto un link può essere efficace, inseriscilo per migliorare il punteggio SEO dell'articolo collegato.

Altri consigli su come scrivere un articolo per un blog

Gli 8 semplici passaggi di questa guida li abbiamo completati! Tuttavia, ti voglio dare qualche altro consiglio che può tornarti utile nello scrivere un articolo per un blog.

L'intelligenza artificiale può aiutare

Dalla nascita di ChatGPT, sono state create tantissime intelligenze artificiali e strumenti online che, ogni giorno, aiutano migliaia di persone a scrivere.

A mio avviso, ancora non si può fare affidamento solo a questi strumenti online. Tuttavia, l'AI può aiutare a scrivere la bozza di un articolo, la meta description e alcune parti del contenuto. Permette di risparmiare tempo e fatica; e, diciamolo, un aiuto non fa mai male!

Puoi utilizzare strumenti come ChatGPT e Bard per aiutarti a scrivere l'articolo. Oppure, puoi scegliere strumenti specifici come Hypotenuse AI e Jasper.ai.

Rileggere l'articolo

Rileggere un articolo blog dopo averlo scritto è un punto cruciale per evitare errori sgradevoli e migliorare la qualità del contenuto. Così facendo, è più facile individuare e correggere errori grammaticali, ortografici o di battitura che potrebbero esserti sfuggiti durante la scrittura iniziale. 

Inserisci un menu riassuntivo

Molti blog, compreso quello di Biadets, hanno un menu all'inizio degli articoli che riassume i punti più importanti dell'articolo, permettendo di andare direttamente nella sezione interessata.

Questa legenda è molto utile, perché fa capire velocemente qual è lo schema dell'articolo e come si struttura. Inoltre, il lettore può trovare la risposta più velocemente potendosi spostare da una sezione ad un'altra.

Riassunto: gli 8 semplici passaggi chiave

Scrivere un articolo per un blog è un processo lungo e difficile. Tuttavia, con questa guida, sarai in grado di affrontare questa sfida con più sicurezza e abilità.

Ricorda sempre di essere autentico e appassionato nei tuoi contenuti. Il mondo dei blog offre infinite opportunità, e con la giusta dedizione e passione, puoi migliorare sempre di più e raggiungere il successo del tuo blog.

Ecco i punti chiave per scrivere un articolo per un blog:

  1. Trovare l'argomento giusto
  2. Creare un titolo accattivante
  3. Impostare una buona introduzione
  4. Scrivere un contenuto efficace
  5. Utilizzare le CTA
  6. Inserire elementi visivi
  7. Utilizzare i link
  8. Ottimizzare il SEO dell'articolo

Buona scrittura!